Bici-corsa. Come integrare dopo l’allenamento?

C'è un dato di fatto. Meno mangio, meglio sto! Allenamento a digiuno, ecco come è meglio reintegrare nel post-allenamento...

Mercoledì – A stomaco vuoto è molto meglio

Oggi riprendo la bici per risollevarmi della giornataccia di ieri.  C’è un dato di fatto. Meno mangio, meglio sto! Digiuno? Sto ancora meglio! Ma del digiuno parlerò in un’altra occasione. Mi alleno, dopo 7 ore di di digiuno e vado, vado bene

40 km di bici – sempre rigorosamente al lago – + 5 km di corsa lenta alternata a camminata veloce.  Probabilmente sarà questa la mia andatura di gara, ormai rimangono poco più di 2 mesi e non posso pretendere di più.

Poi recupero ed il fisico mi fa l’elenco della spesa, puntuale e regolare, mi richiede solo quello di cui ho bisogno. Zuccheri al momento giusto, proteine in un secondo momento. Qual’è l’ordine giusto, cosa si deve reintegrare dopo l’allenamento?

I “danni” dell’allenamento sono in realtà degli stimoli perchè l’organismo si adatti ad un livello prestativo migliore.

Il momento migliore del pasto di recupero sarebbe nell’immediato post allenamento, cioè tra i 15′ e l’ora dal termine dell’allenamento. Questo perché è proprio in quello speciale lasso di tempo che gli “operai” della ricostruzione sono più attivi.

E la caffeina? Non possiamo mai farne a meno. Studi recenti hanno messo in luce il ruolo della caffeina nell’implementare la sintesi di glicogeno nel post allenamento. Il meccanismo di recupero del glicogeno stimolato dalla caffeina risulta diverso da quello stimolato dai carboidrati + proteine.

Da cui la conclusione di consigliare, dopo intensi allenamenti di resistenza, la combinazione di carboidrati + proteine + caffeina.

Per approfondire l’argomento cliccare qui


Luglio 2019

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
Allenamento di oggi
2.6
Allenamento di oggi
+ Positivo
  • Mi sono ripreso da stordimento pasquale
  • Mi sono trovato bene ad allenarmi a digiuno
- Negativo
  • Un po' di vento
  • Ho alternato camminata a corsa, effettivamente le gambe erano stanchine
  • Nuoto
  • Bici
    2.2
  • Corsa
    1.1
  • Intensità
    7
Sezioni
IntegrazioneTriathlon e combinati

Triatleta da 25 anni, Ironman da soli 8. Miglior tempo nel 2011, nel Challenge di Barcellona dove, a 46 anni, sono riuscito a scendere sotto le 10 ore, primo italiano a compiere l'impresa nella categoria over-45. ECCO TUTTE LE MIE GARE SU DISTANZA IRONMAN
Translate:
Seguimi su Sporttracks
IRONMAN Italy - Cervia
-299Giorni -9Ore -18Minuti -21Secondi
Accedi
Ironman su facebook

TI POTREBBE INTERESSARE...