Pescara Half Ironman 70.3 – My Back is Back!!!

Dopo 6 anni, sono tornato a gareggiare direttamente su un Half IM, con tanto di "flessioni" finali. Un momento di forte rivalsa, rispetto a chi mi vedeva fermo su un letto con piaghe da decubito...

MY BACK IS BACK!

Oggi, dopo 6 anni, sono tornato a gareggiare direttamente su un Half IM, con tanto di “flessioni” finali. E’ stato un momento di forte rivalsa, un momento di orgoglio rispetto a chi mi vedeva fermo su un letto con piaghe da decubito (vedi sotto).

Ringrazio, in ordine alfabetico, chi mi ha aiutato in questa “transizione”: Andrea (me) per aver avuto il coraggio di aver fatto scelte estreme alternative anzi opposte a quelle indicate, Chiara che con una condivisa curiosità mi fatto intraprendere percorsi diversi (anche verticali) di approccio al benessere, allo sport e alla vita, Cristina, un ottimo supporto tecnico se non anche psicologico, Domenico, con cui ho condiviso molti allenamenti che mi ha trasmesso l’umiltà e la voglia di ricominciare, Veronica per il suo coraggio e “resilienza” nel dar il meglio di sé nei momenti difficili.

E poi i pensionati e tutti i frequentatori del lago grandi miei tifosi a tutte le ore. Infine la mia famiglia (si dice sempre così) anche se fino a ieri non sapeva niente di questo mio rientro…

Forte rivalsa e momento di orgoglio, perché esattamente un anno fa, non riuscivo più a muovermi (chi mi ha visto sa…), mi veniva riscontrata la frattura, o meglio il cedimento e sgretolamento di 2 vertebre dorsali con conseguente ernia oltre ad una forte artrosi diffusa: sgretolamento dovuto ad osteoporosi 😱 in una zona a rischio midollo.

Protocollo previsto allettamento per almeno 3 mesi, busto fisso, seguito da vertebroplastica con impossibilità di svolgere in futuro alcune attività sportive tra le quali la corsa.
Evito di parlare dei suggerimenti alimentari per il recupero delle ossa…

Non mi sono fatto “protocollare” e le mie soluzioni sono state nel verso opposto, non mi sono fermato, anche perchè per 5 anni sono stato fermo e questa è stata la causa. Ho ribaltato anche il mio piano alimentare. Dopo pochi mesi, tutti i valori specifici del problema sono tornati “miracolosi” entro e intorno ai valori massimi consigliati.

Ed oggi con immenso orgoglio ho tagliato il traguardo di Pescara porgendo la mia schiena ritornata, perché…

MY BACK … IS BACK!

La gara

Riassunto e foto di Pescara, di tante ho selezionato le migliori, ero distrutto e sono inguardabile. Contento di averla finita dopo tanti anni di inattività, contento di aver fatto le “flessioni”, ma agonisticamente non sono contento. Sul traguardo più incazzato che emozionato.

A metà gara ero convinto di andare sotto le 5h poi sofferenza come mai in nessuna gara di triathlon e chiudo in un onorevole 5.22.

Gara protocollata, errori valutati e protocollati, ho recuperato, ora Roma e vediamo cos’altro. Solo e sempre per migliorare tempi e posizioni.


Sezioni
Vita da IronmanStile di vitaInsieme a meAmici e atletiGareGare svolte

Triatleta da 25 anni, Ironman da soli 8. Miglior tempo nel 2011, nel Challenge di Barcellona dove, a 46 anni, sono riuscito a scendere sotto le 10 ore, primo italiano a compiere l'impresa nella categoria over-45. ECCO TUTTE LE MIE GARE SU DISTANZA IRONMAN
Translate:
Seguimi su Sporttracks
IRONMAN Italy - Cervia
-329Giorni -17Ore -2Minuti -2Secondi
Accedi
Ironman su facebook

TI POTREBBE INTERESSARE...